Al termine di 32 mesi di lavoro, il progetto SWING – Signs for Work INclusion Gain (2017-1-IT01-KA202-006157), finanziato nell’ambito del programma Erasmus+ KA2, innovazione e scambio di buone pratiche nel campo dell’IFP, giunge a conclusione.

Il progetto si è concluso con la presentazione e la disseminazione dei risultati finali, frutto di un intenso ricerca di e cooperazione tra i partner. L’obiettivo del progetto era la creazione di un video dizionario in quattro diverse lingue dei segni (italiano, tedesco, spagnolo e ungherese) con 150 parole in tre diversi campi di lavoro: arredamento, cucina e turismo.

Ogni partner ha organizzato un Multiplier Event nel proprio paese. Al fine di diffondere e presentare i risultati finali del progetto.

L’evento tedesco di SWING si è svolto il 4 marzo 2020 all’interno di un OER bar camp organizzato da ILI e EPALE Germania e finanziato dall’Agenzia Nazionale Tedesca (BiBB).

SWING è stato presentato sia presso lo stand del progetto che in una conferenza separata. Il progetto è stato accolto molto bene. Il pubblico, molto interessato alle tematiche progettuali, era composto da 20 soggetti provenienti principalmente dal settore dell’istruzione. Il progetto ha ricevuto un feedback molto positivo. Sono stati elogiati l’approccio scientifico per determinare le parole più rilevanti per i gruppi target in ogni settore professionale, così come gli eccellenti video dizionari e le applicazioni per la formazione.

I risultati In Italia sono stati presentati il 26 giugno 2020, nel corso di un evento organizzato da FEDERSID, in collaborazione con CEIPES.

Durante l’evento, rivolto a lavoratori non udenti, manager, formatori o studenti di istituti professionali (settore turistico, dell’arredamento e culinario) sono state presentate le tre aree del video dizionario in lingua dei segni.
L’intero evento è stato interpretato dall’interprete LIS (Lingua dei Segni Italiana) Antonio Ingrassia, che ha collaborato con FEDERSID e CEIPES per tutta la durata del progetto nella fase di registrazione dei video che compongono la struttura del video dizionario.

L’evento è stato moderato da Fulvio Grassadonio del CEIPES.

Il 29 giugno 2020, Munka-Kör Alapítván ha presentato i risultati finali del Progetto SWING, la piattaforma web che contiene il video dizionario e le app mobile. L’evento ha visto la partecipazione di ventuno persone: ipoacusici e non udenti, studenti, insegnanti, dipendenti e datori di lavoro, la conferenza si è tenuta online sulla piattaforma Zoom.
Durante l’evento è stato presentato il progetto, le organizzazioni partner tedesche, italiane e spagnole, di come è stata realizzata la lista di parole e frasi utili all’inserimento lavorativo, come ad esempio durante una fase di colloquio, assieme ad alcuni estratti dei momenti di realizzazione del video dizionario.

Il 30 giugno 2020, il partner spagnolo CETEM ha organizzato il proprio evento, in principio previsto presso la sede centrale di CETEM a Yecla (Spagna), ma le raccomandazioni locali, nazionali ed europee sugli eventi comunitari per grandi gruppi di persone durante la pandemia COVID-19 hanno fatto sì che l’Evento sia stato cambiato in un evento online per ridurre il rischio di trasmissione del virus.

Nonostante questo, l’evento è stato un successo, perché CETEM grazie all’esperienza in diversi settori e gli importanti contatti con diversi stakeholder, ha coinvolto responsabili politici, datori di lavoro, insegnanti di formazione professionale, studenti in corso e futuri e professionisti. La maggior parte di loro erano presenti al seminario, in totale l’evento ha coinvolto 43 partecipanti (con picchi di più di 50 spettatori), alcuni di loro erano professionisti del mobile/turismo/professionisti con problemi di udito, per questo motivo, l’intera conferenza è stata interpretata in lingua dei segni spagnola (LSE) da Lidia Rubio Rodriguez che è stata coinvolta nella registrazione dei video in lingua dei segni spagnola e nelle interviste iniziali con persone con problemi di udito.

Tra le stimolanti riflessioni proposte dagli ospiti dell’evento, è importante fare riferimento ad un concetto strettamente legato all’obiettivo principale del progetto SWING, ovvero la possibilità di creare una rete con strumenti realmente utili e interconnessi con il territorio.
È il caso di SWING, con il suo video dizionario, vuole dare a chiunque la possibilità di utilizzarlo come strumento facile, utile e immediato.

Abbiamo ritenuto che il feedback dei partecipanti sia stato più che positivo ed è quindi un’opportunità per la partnership di avere nuovamente un feedback sui risultati del progetto e sui suoi prodotti, che speriamo possano essere un punto di svolta nel mondo del lavoro e della formazione professionale.

Chiunque può utilizzare la piattaforma gratuitamente e scaricare l’applicazione sui propri dispositivi mobili.

Per ulteriori informazioni potete seguire le pagine Facebook e Twitter del progetto