Al termine di 32 mesi di lavoro, si conclude il progetto SWING – Signs for Work INclusion Gain (2017-1-IT01-KA202-006157), finanziato nell’ambito del programma Erasmus+, KA2, innovazione e scambio di buone pratiche (formazione professionale – VET).
Il progetto si conclude presentando e diffondendo i suoi risultati frutto di un intenso lavoro di ricerca e cooperazione. L’obiettivo del progetto è stato la creazione di un video-dizionario in quattro differenti lingue dei segni (italiana, tedesca, spagnola ed ungherese) con 150 parole in tre ambiti lavorativi: arredamento, cucina, turismo.

Il video-dizionario può da oggi essere utilizzato attraverso una piattaforma web disponibile sul sito del progetto www.swing.ceipes.org all’interno della quale è possibile trovare tutti i video realizzati.

Inoltre, gli stessi contenuti sono scaricabili da un’applicazione nelle sue tre differenti versioni (arredamento, cucina, turismo) per ogni lingua dei segni, presenti su Google Play e App Store.
In questo modo, chiunque ha la possibilità di scaricare l’applicazione e utilizzare la modalità training per formarsi sul settore d’interesse ed imparare le 150 parole ed i rispettivi significati in lingua dei segni.

I risultati sono stati presentati in Italia il 26 Giugno 2020, durante un evento realizzato da FEDERSID, con la collaborazione del CEIPES.

L’evento è stato rivolto a persone sorde e udenti lavoratori, manager, formatori o studenti della formazione professionale nel settore del turismo, dell’arredamento e della ristorazione, i tre ambiti di cui abbiamo realizzato il video dizionario in lingua dei segni.
L’intero evento è stato interpretato dall’interprete LIS Antonio Ingrassia, il quale ha collaborato con FEDERSID e CEIPES durante tutta la durata del progetto per la registrazione dei video che costituiscono la struttura del video-dizionario.

L’evento è stato moderato da Fulvio Grassadonio del CEIPES.

Gli ospiti intervenuti alla conferenza:
– Davide Di Pasquale e Marco Farina di FEDERSID, Uniamoci Onlus e Hryo, che hanno ringraziato i partecipanti e gli ospiti;
– Serena Butticè, Project Manager del CEIPES, che ha presentato il lavoro ed i risultati finali del progetto SWING – Signs for Work INclusion Gain;
– Giulia Briguglia, Presidente del Comitato Giovani Albergatori di Federalberghi Palermo e Provincia, che ha contribuito con un intervento su “L’importanza dell’accessibilità nel mondo del turismo”;
– Marzia Musso, Consigliera dell’Ente Nazionale Sordi, sede di Palermo, con il suo intervento “L’importanza della Lingua dei segni per l’inserimento nel mondo del lavoro”;
– Giusi Ferraro – AGENZIA NAZIONALE ERASMUS+ INAPP – Istituto Nazionale per l’Analisi delle Politiche Pubbliche, che infine ha mostrato come “Affrontare la disabilità nel mondo della formazione professionale mediante il programma ERASMUS+”.

Tra le stimolanti riflessioni proposte dagli ospiti dell’evento, è importante fare riferimento ad un concetto che è strettamente connesso al principale obiettivo del progetto SWING, ovvero la possibilità di creare rete utilizzando strumenti che siano davvero utili e interconnessi con il territorio.
E’proprio il caso di SWING che con il video-dizionario da la possibilità a chiunque voglia utilizzarlo, di avere a disposizione uno strumento facile, utile, immediato.
Il riscontro dei partecipanti riteniamo che sia stato più che entusiasta ed è quindi per il partenariato occasione di avere nuovamente un feedback sui risultati del progetto e su questi prodotti, che ci auguriamo possano essere elemento di svolta nel mondo della formazione professionale e del lavoro.

Chiunque può gratuitamente usufruire della piattaforma e scaricare l’applicazione sui propri dispositivi mobili.

Per ulteriori informazioni potete seguire le pagine Facebook e Twitter e il sito web del progetto.